pace e guerraugo WebSolutions.it ORA IN SILENZIO GENOVA

 

 TUTTI I MERCOLEDI' dalle ore 18 alle 19 in piazza De Ferrari sugli scalini di palazzo Ducale 

 

 

Con la riforma la guerra la decide il governo

Con la riforma la guerra la decide il governo

Sse guardiamo alla sostanza delle cose e non solo alle parole, l’Italia si è infilata dritta come un fuso in una nuova avventura bellica. In Libia per giunta. Il passato ritorna...

leggi tutto

   

 

  t

  

 

   

leggi tutto

 

 

 

 

I manifesti di Niamey

Le lettere di padre. Mauro Armanino

 

leggi tutto

 

 

 

 

Mare nostro che non sei nei cieli

 e abbracci i confini dell'isola e del mondo

 sia benedetto il tuo sale

 e sia benedetto il tuo fondale

 accogli le gremite imbarcazioni

 senza una strada sopra le tue onde

 pescatori usciti nella notte

 le loro reti tra le tue creature

 che tornano al mattino

 con la pesca dei naufraghi salvati

  Mare nostro che non sei nei cieli

 all'alba sei colore del frumento

 al tramonto dell'uva di vendemmia,

 Che abbiamo seminato di annegati

 più di qualunque età delle tempeste

 tu sei più giusto della terra ferma

 pure quando sollevi onde a muraglia

 poi le riabbassi a tappeto

 custodisci le vite, le visite cadute

 come foglie sul viale

 fai da autunno per loro

 da carezza, da abbraccio, da bacio in fronte

 di padre e di madre prima di partire

Erri De Luca

 Lampedusa 2 ottobre 2014 - da Agorà speciale Rai3, 3 ottobre 2014

 

 

Come le colonie israeliane soffocano l’economia palestinese. In questo documento gli argomenti contro Tel Aviv

 

 

Israele vede le linee giuda recentemente emanate dall’Unione Europea per l’etichettatura di alcuni prodotti delle sue colonie come la punta dell’iceberg. Teme che ciò aprirà la porta a misure più dure contro la sua colonizzazione illegale e sta mettendo in campo le forze filo-israeliane in Europa e negli Stati Uniti. Uno degli argomenti continuamente ripetuti è che l’etichettatura danneggia i lavoratori palestinesi.

leggi tutto